domenica 11 febbraio 2018

la questione sanità nel Lazio ai tempi di Zingaretti e del pd

Gli organi di informazione locali periodicamente mettono in evidenza il notevole peggioramento della sanità regionale e in particolare in provincia di Latina. Per gli assegni di invalidità, assistenza per familiari non più autosuficcienti si devono attendere mesi o anni... Oggi "Il messaggero" riporta l'attesa di un anno anche per autismo e riabilitazione. Ma è solo l'ultimo caso in ordine di tempo dopo quello del pronto soccorso e di altri reparti dell'Ospedale Santa Maria Goretti. Eppure il candidato a presidente (ancora in carica) del pd continua a elogiare la sua "sanità", forse viviamo in regioni differenti oppure semplicemente gli viene raccontata una sanità diversa. 
sanità nel Lazio, (Antonio Padellaro, il fatto quotidiano 11.2.2018) Zingaretti e competitors.. se non vogliono
ascoltare la loro coscienza, diano retta almeno al
cinismo della politica: anche i malati e i disabili votano.
 https://pontiniaecologia.blogspot.it/2018/02/sanita-nel-lazio-zingaretti-e.html 

così com

Lazio, la sanità accerchiata da Zingaretti e dagli squalucci, il caso della Fondazione S. Lucia eccellenza in crisi a causa della regione

Eppure, questa struttura che dovrebbe rappresentare l’orgoglio della politica di qualsiasi colore, da anni vive sull’orlo del precipizio a causa di un gigantesco e infinito contenzioso con la Regione Lazio, tanto che alla fine di ogni mese la Fondazione non sa se potrà pagare gli stipendi ai 900 dipendenti e collaboratori. Una vergogna. È a questa spada di Damocle sul S. Lucia che il presidente Zingaretti allude quando dice “abbiamo rimesso le cose in ordine”? (tratto da il fatto quotidiano dell'11 febbraio 2018 Antonio Padellaro) https://pontiniaecologia.blogspot.it/2018/02/lazio-la-sanita-accerchiata-da.html
e, stranamente, gli organi di informazione, tranne qualcuno, non riportano i problemi legali del candidato a presidente:

Zingaretti indagato con Micaela Campana, per falsa testimonianza nel processo mafia capitale, candidato a presidente della regione Lazio

tratto da "Onesto? Peggio per te" di MARCO TRAVAGLIO il fatto quotidiano 11 febbraio 2018
 Roberta Lombardi, candidata del M5S a governatore del Lazio, mentre il suo c o m p etitorNicola Zingaretti viene interpellato sulle sue proposte per il secondo mandato in Regione. Non certo per l’indagine della Procura di Roma a suo carico per falsa testimonianza al processo Mafia Capitale. Inchiesta che lo vede coindagato con Micaela Campana, membro della direzione Pd, nota per le affettuose telefonate con Salvatore Buzzi (“bacio grande capo”), per la condanna dell’ex marito Daniele Ozzimo e per i 39 “non ricordo” al processo. L’esuberante deputata è ricandidata a Roma (e dove se no) in un posto sicuro e troneggia nei manifesti con la scritta “Vota i diritti, scegli il Pd”. Infatti ha appena chiuso una causa di lavoro pagando 16 mila euro all’ex portaborse che fece lavorare a tempo pieno per tre anni con un contrattino precario di co.co.co. https://pontiniaecologia.blogspot.it/2018/02/zingaretti-indagato-con-micaela-campana.html

Nessun commento: