giovedì 17 agosto 2017

Pontinia e Sabaudia i rifiuti in trasferta, la grana irrisolta

Latina editoriale oggi 17 agosto 2017

Frosinone Mare (Prossedi - Terracina) la superstrada sbagliata ovviamente è pericolosa, serve una soluzione

Latina editoriale oggi 17 agosto 2017

Priverno Rocassecca l'acqua del fiume Amaseno diventa verde

Latina editoriale oggi 17 agosto 2017

Aprilia discarica abusiva zona del Tufetto, veleni in cava il ricorso del Riesame dell'autista della Loas

Latina editoriale oggi 17 agosto 2017

Aprilia acqua e arsenico, dopo i roghi e i danni agli impianti il piano di emergenza

Latina editoriale oggi 17 agosto 2017

Aprilia e i fusti tossici, la bonifica a passo di lumaca

Latina editoriale oggi 17 agosto 2017

Latina informative sui roghi si indaga

Latina editoriale oggi 17 agosto 2017

Latina e i roghi, la polizia a fianco dei soccorritori

Latina editoriale oggi 17 agosto 2017

Latina la città brucia anche a Ferragosto paura in via Piave la firma dei piromani

Latina editoriale oggi 17 agosto 2017

rifiuti, centrali a biogas, il doppio giudizio sull'inquinamento dell'acqua e dell'aria: tutte le contestazioni contro le autorizzazioni di nuovi impianti, mentre a latere prolifera l'illegalità

Latina editoriale oggi 17 agosto 2017

qualità dell'acqua da rubinetto, delle falde, sulla balneabilità alla ricerca delle informazioni sui siti della Asl e dell'Arpa

Latina editoriale oggi 17 agosto 2017

qualità dell'acque e salute pubblica, da Borgo Montello a Borgo Sabotino tutte le ombre sull'inquinamento delle falde

Latina editoriale oggi 17 agosto 2017

qualità dell'acqua e salute pubblica, l'assenza di comunicazione su informazioni sensibili secondo Giorgio Libralato

Latina editoriale oggi 17 agosto 2017

dopo i roghi e i danni a Carano, l'arsenico di ritorno nei rubinetti dell'acqua

Latina editoriale oggi 17 agosto 2017

protesta del sindacato Uil sul ruolo della polizia provinciale di Latina

Latina editoriale oggi 17 agosto 1071

la scelta dei dirigenti dell'azienda speciale ABC per la gestione dei rifiuti un potere enorme concesso al sindaco di Latina

Latina editoriale oggi 17 agosto 2017

Roberto Lessio assessore ambiente Latina, Abc e rifiuti: l'azienda speciale per l'igiene urbana rappresenta il primo vero progetto targato Latina bene comune

 Latina editoriale oggi 17 agosto 2017

Latina e i rifiuti, dirigenti dell'azienda speciale Abc per l'opposizione una selezione poco trasparente

 Latina editoriale oggi 17 agosto 2017



















RIFIUTI, L' OSSERVAZIONE NAZIONALE

dall'ONA per i rifiuti l'osservatorio nazionale, l'intervista all'avvocato Bonanni
-2:36
Visualizzazioni: 399
LazioTV presso Studi Lazio Tv.
LAZIO TG - LATINA
RIFIUTI, L' OSSERVAZIONE NAZIONALE
LAZIO TG - LATINA https://www.facebook.com/laziotv.tv/
RIFIUTI, L' OSSERVAZIONE NAZIONALE
-1:42
398 visualizzazioni

Italia La crescita è la più bassa dell’Ue e la disoccupazione la più alta EVVIVA! Il Pil sale dello 0,4% tra marzo e giugno. Ma chi è davvero senza lavoro è al 30%



RENZI, GENTILONI E ALFANO NYT: “Obama passò a Roma le prove su Al-Sisi”  Regeni, silenzio di tomba
1.Che cosa ha rivelato la Casa Bianca a Palazzo Chigi sui responsabili d e l l’omicidio? Perché il governo Renzi decise di ignorare quelle informazioni? In che senso le definisce “non prove di fatto né esplosive”?
 2.Quale ruolo hanno avuto i nostri Servizi, che rispondono direttamente al premier? È vero che l’intelligence e l’Eni temevano la rottura col regime egiziano? E che ci furono forti attriti con la Farnesina?
3. È vero che fin d a l l’inizio l’indagine della Procura di Roma non poteva ottenere atti utili né risultati concreti perché tutto è sempre dipeso dal livello politico?
L’AMBASCIATORE STAVOLTA PORTA PENA: RISPEDITO AL CAIRO IN CAMBIO DI NULLA
QUEI GIORNALI ITALIANI COMPLICI NEL DIFFONDERE LE BALLE UTILI AL DITTATORE
UN ANNO DOPO  Terremoto e bugie: consegnato solo il 15% delle casette
INSOLAZIONI TIVÙ Ghiaccioli & marchette: i tg colpiscono ancora
C on s ip , dopo 6 mesi di arresti il Riesame scarcera l’imprenditore Rome o : non può più inquinare prove né de l i nq ue re . L’inchiesta a Roma prosegue, si spera
IL VERO INDICE PER MISURARE LA NON-RIPRESA
tratto da www.ilfattoquotidiano.it

Con febbre pianeta a rischio mais, grano e riso, giù rese Tra alimenti responsabili 66% calorie mondo si salva solo soia

http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/clima/2017/08/16/con-febbre-pianeta-a-rischio-mais-grano-e-riso-giu-rese_59c96584-8193-4ddd-bf93-ef86c960af76.html
ROMA - Il riscaldamento globale farà diminuire le rese di tre delle quattro coltivazioni principali del mondo, riso, grano e mais, risparmiando solo la soia. Lo afferma una analisi di 70 studi sul tema condotta dall'università della Florida e pubblicata dalla rivista Pnas.

Le quattro derrate prese in esame, sottolineano gli autori dell'articolo, sono responsabili di due terzi dell'apporto calorico del mondo. Per la metanalisi sono stari esaminati sia studi basati sui dati reali di temperature e rese degli ultimi anni che simulazioni matematiche basate sui trend attuali di temperatura ed esperimenti sul campo fatti alterando artificialmente il clima. Per ogni grado di aumento della temperatura media mondiale la resa media mondiale per il grano diminuisce del 6%, quella del riso del 3,2% e quella del mais del 7,4%, mentre per la soia non ci sono variazioni significative. La situazione, precisano gli autori, è molto diversa a seconda delle aree geografiche, e in alcune zone il riscaldamento potrebbe addirittura aumentare la produzione.

Teoricamente produzioni distribuite in tutto il mondo dovrebbero risentire meno dei cambiamenti climatici rispetto ad altre, come il riso, concentrate quasi interamente in un continente. "Il grano ad esempio è coltivato in tutto il mondo - spiegano -, e questo dovrebbe essere un vantaggio. Ma il problema è che diverse aree del pianeta sono colpite allo stesso tempo. Ad esempio una siccità in Usa e Cina contemporaneamente, uno scenario totalmente plausibile, può decimare le forniture di grano nel mondo".
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Con febbre pianeta a rischio mais, grano e riso, giù rese
Tra alimenti responsabili 66% calorie mondo si salva solo soia

Meteorologo, sul Calderone resta ghiaccio sotto la ghiaia Sparita copertura superficiale a causa di siccità e caldo

Sul Ghiacciaio del Calderone in Abruzzo per la siccità è sparita del tutto la copertura di neve, ma sotto la ghiaia rimane uno strato di ghiaccio "fossile", depositato lì da decenni. Anche questo strato tuttavia negli ultimi vent'anni si è ridotto di un metro. A spiegarlo è Marco Scozzafava, presidente dell'associazione meteorologica "L'Aquila Caput Frigoris".

"A consumarsi è stato soltanto lo strato superficiale di neve, che di solito resiste per tutta l'estate - spiega Scozzafava -. Sotto il ghiaione rimane uno strato di ghiaccio vivo spesso in media 15 metri, fino a un massimo di 25 nell'inghiottitoio centrale".

Per il meteorologo, "il nevaio superficiale si consuma completamente d'estate in media una volta ogni cinque anni. Lo ha fatto nel 2001, nel 2007 e nel 2012". Dal 1992 al 2015 tuttavia, aggiunge Scozzafava, lo strato di ghiaccio sotto i detriti "si è ridotto di quasi 1 metro, da 26 a 25 metri".

Quest'anno sul Gran Sasso è nevicato relativamente poco, salvo l'evento eccezionale del 18 gennaio (quello che ha provocato la tragedia di Rigopiano). La primavera poi è stata secca, e l'estate particolarmente calda ha dato il colpo di grazia al Calderone.

"La sparizione del ghiacciaio ogni cinque anni non è un evento eccezionale - conclude Scozzafava -, ma la situazione va tenuta sotto controllo. Sarebbe allarmante se la cosa si ripetesse tutti gli anni".
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/clima/2017/08/16/meteorologo-sul-calderone-resta-ghiaccio-sotto-la-ghiaia_911c8fdf-d96e-4926-b000-e5aa3c1b20dc.html

Siccità, sparito il ghiacciaio del Calderone Sul Gran Sasso in Abruzzo, è il più meridionale d'Europa

http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/clima/2017/08/16/siccita-sparito-il-ghiacciaio-del-calderone_d3612c49-3948-4ad3-ac9f-969f7efb07b4.html
ROMA - Il caldo e la siccità di questa estate hanno fatto sparire il ghiacciaio del Calderone, sul Gran Sasso in Abruzzo, il più a sud d'Europa. Lo scrivono i gestori del Rifugio Franchetti sul loro profilo Facebook e lo confermano le immagini postate dagli alpinisti sui social network.

"Il Ghiacciaio del Calderone non c'è più e la sorgente del rifugio da ieri è a secco, cosa mai successa in questi ultimi 30 anni", scrivono i gestori del rifugio, il più alto d'Abruzzo (2433 metri), sul versante teramano della montagna.

Le foto degli alpinisti locali, scattate il 14 agosto e postate su Facebook, mostrano la conca del Calderone a secco, con solo tre minuscole chiazze di ghiaccio. Il ghiacciaio, il più meridionale d'Europa, si trova fra i 2650 e i 2850 metri d'altezza.

Per l'alpinista aquilano Paolo Boccabella, "la situazione quest'anno è drammatica: il ghiacciaio è sparito non alla fine dell'estate, ma già a metà agosto".
Sul Ghiacciaio del Calderone in Abruzzo per la siccità è sparita del tutto la copertura di neve, ma sotto la ghiaia rimane uno strato di ghiaccio "fossile". Anche questo strato tuttavia negli ultimi vent'anni si è ridotto di un metro. A spiegarlo è Marco Scozzafava, presidente dell'associazione meteorologica "L'Aquila Caput Frigoris". "A consumarsi è stato soltanto lo strato superficiale di neve, che di solito resiste per tutta l'estate - spiega Scozzafava -. Sotto il ghiaione rimane uno strato di ghiaccio vivo spesso in media 15 metri, fino a un massimo di 25 nell'inghiottitoio centrale". Per il meteorologo, "il nevaio superficiale si consuma completamente d'estate in media una volta ogni cinque anni. Lo ha fatto nel 2001, nel 2007 e nel 2012". Dal 1992 al 2015 tuttavia, aggiunge Scozzafava, lo strato di ghiaccio sotto i detriti "si è ridotto di quasi 1 metro, da 26 a 25 metri". Quest'anno sul Gran Sasso è nevicato relativamente poco, salvo l'evento eccezionale del 18 gennaio (quello che ha provocato la tragedia di Rigopiano). La primavera poi è stata secca, e l'estate particolarmente calda ha dato il colpo di grazia al Calderone. "La sparizione del nevaio ogni cinque anni non è un evento eccezionale - conclude Scozzafava -, ma la situazione va tenuta sotto controllo. Sarebbe allarmante se la cosa si ripetesse tutti gli anni".
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Siccità, sparito il ghiacciaio del Calderone
Sul Gran Sasso in Abruzzo, è il più meridionale d'Europa

Trump snellisce iter costruzioni, via vincolo inondazioni Ordine esecutivo revoca misura di Obama per nuove infrastrutture

ROMA - Il presidente Usa Donald Trump ha annunciato di aver firmato un ordine esecutivo per snellire l'iter di autorizzazione di nuove infrastrutture, che rimuove i vincoli di tipo climatico introdotti dall'ex presidente Barack Obama. Ad essere revocato, come ha confermato la Casa Bianca, è un ordine esecutivo di Obama che imponeva ai costruttori di tenere in considerazione gli standard di gestione del rischio per le opere da realizzare, con fondi federali, nelle pianure alluvionali.

Tra i parametri da considerare, secondo il Federal Flood Risk Management Standard di Obama, anche l'innalzamento del livello delle acque.

In una conferenza alla Trump Tower, il presidente degli Stati Uniti ha detto che l'approvazione di un progetto per un'autostrada può richiedere centinaia di milioni di dollari e fino a 17 anni, a causa dei pesanti regolamenti. "Non ci saranno più un ritardo ammazza-lavoro dopo l'altro" per i nuovi progetti, ha dichiarato secondo quanto riportato dalla stampa Usa.

La mossa di Trump ha raccolto le critiche di ambientalisti e think tank. "Nell'ultimo decennio i contribuenti hanno pagato miliardi di dollari per i disastri ambientali, oltre 136 miliardi solo per il biennio 2012-2013", ha detto R.J. Lehmann del think tank R Street Institute. "Al contrario, è provato che ogni dollaro speso nella mitigazione dei disastri può far risparmiare 4 dollari nel recupero e nella ricostruzione post-disastro".
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/clima/2017/08/16/trump-snellisce-iter-costruzioni-via-vincolo-inondazioni_04b0cc71-0246-4201-8438-61217185a44d.html

In fiamme oltre 100mila ettari di boschi nel 2017 Effis, in Italia la metà dei grandi incendi registrati in Ue

http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/natura/2017/08/16/incendi-nel-2017-in-fiamme-oltre-100mila-ettari-di-boschi_23ff9198-fc12-445d-84dd-a938d2b8cfc3.html
Dall'inizio dell'anno in Italia sono andati a fuoco oltre 100mila ettari di boschi. Stando ai dati forniti dall'European Forest Fire Information System (Effis), finora nel 2017 sono bruciati 106.154 ettari di terreno. Si tratta di una superficie grande quasi il triplo rispetto ai 38mila ettari che, in media, sono arsi ogni anno nella Penisola tra il 2008 e il 2016.

In base ai dati, dall'1 luglio al 12 agosto le fiamme hanno coinvolto 89mila ettari. La settimana peggiore rimane quella dal 9 al 15 luglio, con oltre 34mila ettari in fumo. Dal 6 al 12 agosto, invece, i roghi hanno interessato 13mila ettari.

Sempre secondo l'Effis, dall'inizio dell'anno gli incendi di grandi dimensioni, superiori ai 30 ettari, sono stati 508, pari a poco meno della metà dei 1.068 grandi incendi registrati in tutta l'Unione europea. A confronto, tra il 2008 e il 2016 in Italia si sono verificati in media 170 grandi incendi all'anno, cioè un terzo di quelli occorsi finora nel 2017.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA In fiamme oltre 100mila ettari di boschi nel 2017
Effis, in Italia la metà dei grandi incendi registrati in Ue

Tribunale delle acque: no stop a prelievi lago Bracciano Raggi, "scongiurata assenza acqua". Regione, "Azione va avanti"

(ANSA) - ROMA, 14 AGO - Il Tribunale superiore delle Acque pubbliche ha parzialmente sospeso l'ordinanza della Regione Lazio dello scorso 28 luglio, con la quale si disponeva di sospendere ogni prelievo idrico dal lago di Bracciano dal 1 settembre e di limitare il prelievo in agosto a 400 litri al secondo fino al 10 del mese e a 200 litri al secondo dall'11 al 31 agosto. Per effetto dell'ordinanza del Tsap sarà invece possibile per Acea Ato 2 "prelevare 4 moduli medi (400 litri al secondo, ndr) in luogo degli 11 previsti in concessione", senza limiti di tempo. "Abbiamo garantito l'acqua ai cittadini romani e scongiurato che a settembre un milione e mezzo di persone restassero senza", il commento della sindaca di Roma, Virginia Raggi, che aveva presentato ricorso contro l'ordinanza regionale. La Regione Lazio spiega che "continuerà ad esercitare la propria azione nei diversi ambiti di diretta attinenza: idraulico, concessionario, ambientale".
http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/acqua/2017/08/14/tribunale-delle-acque-no-stop-a-prelievi-lago-bracciano_b855194f-1856-42f8-980c-4099a61c4fe8.html
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Aprilia fusti tossici, i grillini criticano la bonifica a rilento. Nei borghi di Latina arsenico di ritorno e ombre sulle falde, l'acqua che spaventa. Sabaudia stop ai fuochi d'artificio. prime informative sui roghi. Ancora due vittime per incidente stradale.


L'immagine può contenere: 1 persona

https://www.facebook.com/latinaoggieditoriale/photos/a.137264413146362.1073741829.136411303231673/779653008907496/?type=3&theater

Regeni, silenzio di tomba. Renzi, Gentiloni e Alfano, In Edicola sul Fatto Quotidiano del 17 agosto

Giulio regeni – L’inchiesta del New York Times
“Usa, le prove a Renzi su Al-Sisi e lo scontro tra 007 e Farnesina”
“L’amministrazione Obama fornì informazioni esplosive su come ufficiali egiziani torturarono e uccisero il giovane”

di RQuotidiano
Il suicidio Regeni di Marco Travaglio
Quando l’Amministrazione Obama, come rivela il New York Times in un lungo e documentato reportage, consegnò al governo italiano le prove del coinvolgimento del regime di Al-Sisi nell’omicidio di Giulio Regeni, il premier era Matteo Renzi e i ministri degli Esteri e dell’Interno Paolo Gentiloni (oggi a Palazzo Chigi) e Angelino Alfano (ora alla Farnesina). […]

Sale il Pil ed esulta il Pd, ma siamo ultimi in Europa
L’Istat: crescita a +0,4% nel trimestre. È tra le più lente. Ma sono smentite le profezie di sventura dell’Associazione degli industriali

di Marco Maroni
Primi nell’Ue – Senza lavoro, scoraggiati e sottoccupati
I disoccupati “veri” in Italia sono il 30%: più che in Grecia
I costi sociali della “svalutazione interna” raccontate usando i dati reali

di Alberto Bagnai
24 agosto 2016
Sisma, casette e polemiche: ne mancano ancora 3.374
È sempre emergenza – Matteo Renzi, da premier, fa promesse dal 23 settembre: disattese. E i terremotati aspettano l’85% dei discussi moduli abitativi richiesti

di F. Sa.
COMMENTI

Regeni, gli italiani sono stati complici
Èuna “resa incondizionata”, come sostengono i genitori di Giulio Regeni, il ritorno al Cairo dell’ambasciatore d’Italia? Suvvia, non esageriamo: perché ci sia una resa dev’esserci stato prima un conflitto, uno scontro autentico. Le rivelazioni del New York Times confermano che in questi venti mesi abbiamo visto qualcosa di diverso: non una prova di forza ma […]

Di Guido Rampoldi
Contro l’odio online funziona solo il bastone
Laura Boldrini non fa bene a denunciare chi la insulta sul web. Fa benissimo. È arrivata alla conclusione che invoco da tempo: i reati vanno trattati come tali. E nei confronti di chi minaccia e insulta sui social, nessuna pietà. Non ho mai capito la moda assolutoria di ridurre la violenza sul web a una […]

Di Selvaggia Lucarelli
Fatti di vita
La concordanza va in vacanza (con la ministra)
Pensavate che con la Buona Scuola avessimo toccato il fondo? Illusi! Peggio c’è la Scuola Breve, almeno stando alle considerazioni con cui la ministra dell’Istruzione ha illustrato la sperimentazione che porta da cinque a quattro anni la durata delle superiori. Il documento incriminato è un intervento in forma di epistola al direttore, pubblicato sul Corriere […]

Di Silvia Truzzi
POLITICA

scontro fra colossi
Apple sfida Netflix: un miliardo di dollari per 10 serie tv originali
Apple sfida Netflix, altro colosso del settore, sul suo campo preferito: quello delle serie tv. E pare proprio intenzionata a fare le cose sul serio: dopo aver sfornato un paio di programmi poco apprezzati dal pubblico, la compagnia di Cupertino – secondo quanto riporta il Wall Street Journal – ha infatti deciso di stanziare un […]

di RQuotidiano
Bestiario Tv- Bollini rossi e allarmi caldo: servizi imperdibili
Traffico, dieta, siccità, marchette, asini e panda: il peggio dei tg estivi
Su Rai, Mediaset e Sky poche notizie e molta fantasia: anche il giornalismo è andato in vacanza

di Tommaso Rodano
Oggi vertice a Palermo
L’asse anti-Angelino tra Mdp, Sinistra e Leoluca Orlando
Alfano sì, Alfano no: ormai la corsa per le Regionali in Sicilia sembra ruotare tutta intorno al ministro degli Esteri, conteso tra centrodestra e centrosinistra. L’alleanza tra il Pd e il partito di Alfano sembra vicina, tanto che il sottosegretario e co-coordinatore degli alfaniani nell’isola, Giuseppe Castiglione, ha spiegato che l’accordo “non è ancora stato […]

di RQuotidiano
ECONOMIA

Pronti gli aiuti di governo
Air Berlin dichiara lo stato di insolvenza. Etihad blocca i fondi
Air Berlin dichiara lo stato di insolvenza: ha questa forma il secondo fallimento europeo per Etihad, a distanza di poco più di tre mesi dall’ingresso di Alitalia nell’amministrazione controllata. A far precipitare la situazione, la decisione della compagnia di Abu Dhabi di non concedere altri finanziamenti. I voli però saranno garantiti per altri tre mesi […]

di RQuotidiano
L’opinione
Dopo la crisi
Il Pil cresce più del previsto in Italia e c’è gente che festeggia. La realtà, come mostra plasticamente questa pagina, è più complessa della sola crescita del Prodotto, visto che 10 trimestri consecutivi di aumenti (Istat) non si sono manifestati sotto forma di occupazione e reddito. E qui si arriva al punto dolente. Soleva un […]

di Marco Palombi
Nonostante la smentita
Interesse cinese per Fca: le voci pompano il titolo
Rumorsche hanno fatto salire il titolo di Fca ieri a Piazza Affari, che ha guadagnato anche il 2,64% a 10,90 euro. Le voci riguardavano l’interesse (la notizia è stata diffusa due giorni fa da Automotive News) di più gruppi cinesi per un’eventuale acquisizione di Fca, che secondo la testata statunitense sarebbe auspicata anche dal governo […]

di RQuotidiano
ITALIA

Nel Veronese
Muore un altro bimbo in auto. La madre: “Ci è entrato da solo”
È morto ieri il bambino di 4 anni che nel pomeriggio di Ferragosto si era chiuso dentro l’auto della madre a San Giovanni Lupatoto (Verona). Il piccolo trasportato in ospedale a Borgo Trento era apparso subito grave e a nulla sono valsi i tentativi dei medici di salvargli la vita. È morto senza riprendere mai […]

di RQuotidiano
Come nei gialli
Collezionisti di ossa: dalla testa di Semerari al piede dell’ultrà
Precedenti – Rimane insoluto il caso del 2o11 nella Capitale: i resti di una donna al Divino Amore

di Fabrizio d’Esposito
Uccisa e tagliata a pezzi Il fratello: “Sono stato io”
Orrore nella Roma bene: le gambe in un cassonetto e il busto in un altro. Il 62enne confessa: “Mi negava i soldi”. Ma il legale: “È stato un raptus”

di Marco Franchi
MONDO

il personaggio
La first lady che picchia l’amica dei figli
Grace Mugabe – La moglie del presidente dello Zimbabwe nei guai in Sudafrica

di Alessandro Cisilin
stati uniti
“Cercasi paladino anti-Trump”. Dem in crisi, e Obama ritorna
Piroette presidenziali – Nuovo voltafaccia della Casa Bianca sulle violenze dei “suprematisti”. Ma nell’opposizione c’è il vuoto

di Giampiero Gramaglia
L’analisi
L’oltraggio all’ambiente e la nemesi dell’albero
Portogallo – Da un lato i piromani, dall’altro l’incuria dell’uomo nelle città con tronchi affogati nel cemento: e la natura si vendica

di Giovanni Valentini
CULTURA

Classifiche
La fredda Bolzano capitale dei romanzi rosa
Le vendite Amazon – A Milano si legge di più, a Firenze libri di viaggio, a Bergamo di cucina

di Francesco Musolino
Palermo
“John Coltrane, il dio di tutti dimenticato dagli uomini”
Domenica una serata-tributo a 50 anni dalla morte del grande jazzista Il regista Franco Maresco: “Gli italiani se ne sono scordati. Lo si capisce dalla loro musica”

di Diletta Parlangeli
Ciak in laguna
Troupe italo-Usa, 350 comparse, decine di bodyguard

di Giuseppe Pietrobelli di  | 17 agosto 2017 http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/08/17/in-edicola-sul-fatto-quotidiano-del-17-agosto-regeni-silenzio-di-tomba-renzi-gentiloni-e-alfano/3798360/?utm_source=feedburner&utm_medium=twitter&utm_campaign=Feed%3A+IlFattoQuotidiano-Feed+%28Il+Fatto+Social+Feed%29

Terracina, la zona di San Silviano in fiamme. Case evacuate e residenti terrorizzati

Situazione drammatica a Terracina, nella zona di San Silviano, dove nel tardo pomeriggio di oggi è divampato un incendio, l'ennesimo nelle ultime ore, che man mano si è ingrandito e adesso è arrivato a due passi dalle abitazioni. La zona interessata dalle fiamme è quella alle spalle della chiesa, dove ci sono numerose case; decine di residenti si sono radunati nel piazzale della chiesa, guardando terrorizzati e impotenti le alte fiamme davanti a loro. Grande il dispiegamento di forze dell'ordine e soccorsi sul posto, purtroppo c'è lo stop forzato dei mezzi aerei che durante la notte non possono operare.

«Di incendi ne abbiamo visti tanti, ma come questo di stasera mai» il commento di un residente della zona accerchiata dalle fiamme. Sul posto anche personale del 118, probabilmente per qualche persona colta da malore.
Mercoledì 16 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 21:08

© RIPRODUZIONE RISERVATA http://www.ilmessaggero.it/latina/terracina_la_zona_di_san_silviano_fiamme_case_evacuate_residenti_terrorizzati-2620226.html