giovedì 23 marzo 2017

ALLA CAMERA Bocciata la proposta M5s, solo un taglio del 10% sopra i 70.0000 euro Il Pd si rimangia le promesse e vota per salvare i vitalizi



IN FAMIGLIA Le carte su Andrea Bacci Outlet e affari di Stato: riecco Lotti & Tiziano
La denuncia della Procura di Catania: le navi private che salvano i profughi nelle acque libiche creano i corridoi utili agli scafisti. Paradossi umanitari
caso Alma Shalabayeva  L’INTERVISTA Parla Muktar Ablyazov “Per rapire mia moglie serviva l’ok di Alfano”
IL SUMMIT DI ROMA Massima allerta: agenti, artificieri, cani e bonifiche
TERRORISMO Suv sulla folla, spari nel cortile di Westminster: 4 vittime e 20 feriti Londra, morte al Parlamento La May in salvo. Il giallo dell’attentatore (ucciso): non identificato p Smentito il riconoscimento dell’assalitore fornito dopo il blitz: “Non è un imam già arrestato in p a s s ato”. Il silenzio di Scotland Yard. Il governo inglese: “Attacco disgustoso”
LA VISITA A MILANO Migranti e lavoro, il Papa processa i leader della Ue
LE CELEBRAZIONI D E L L’EUROPA , INGANNO VISIVO » BARBARA SPINELLI L’ Unione europea si appresta a celebrare il sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma sotto forma di un accumulo di spettacoli
IL VIAGGIO CHE NON FINISCE5 anni senza il grande scrittore L’ULTIMA LUNA DI TABUCCHI Pubblichiamo un estratto d el l ’intervento che Paolo Di Paolo terrà oggi a Vecchiano (Pisa), città natale di Antonio Tabucchi, in occasione di un omaggio a cinque anni dalla morte. » PAOLO DI PAOLO S e ti metti a cercare gli scrittori nei luoghi, prima o poi li trovi. A volte, è come inseguire una canzone rimasta nell’aria, altre volte è solo un lampo di luce, una strada, un oggetto. La geografia non è semplicemente questione di mappe, ma di emozioni – qualcosa che si manifesta per vie impreviste. Un romanzo di Antonio Tabucchi – Per Isabel – scovato fra i pochi libri sullo scaffale di un bed&breakfast napoletano. È un caso che quel romanzo parli anche di una luna rossa sul golfo di Napoli?
L’AD FINMECCANICA Tassi da usura, P ro f u m o va a processo
tratto da www.ilfattoquotidiano.it

Latina forconi blitz e perquisizioni - il cerchio magico della corruzione - rapinato all'uscita dalla gioielleria



http://www.latinaoggi.eu/sezioni/42/news

Inquinamento mare Pescara: indagati due dirigenti Aca, si tratta del direttore Di Giovanni e del Direttore Tecnico Livello.

Si apprende da fonte Ansa che il direttore Bartolomeo Di Giovanni ed il direttore tecnico Lorenzo Livello sono stati iscritti nel registro degli indagati nell’ambito dell’inchiesta condotta dai Pm Tedeschini e Papalia sullo sversamento di 161 mila metri cubi di reflui dal sistema degli scolmatori dell’Impianto fognario di Pescara direttamente alla foce del mare Adriatico. I due avvisi di garanzia sono stati notificati nei mesi scorsi dopo che le analisi avevano mostrato il forte inquinamento dell’acqua di mare da escherichia coli. L’indagine condotta dal Procuratore Capo delle Repubblica di Pescara Cristina Tedeschini e del Sostituto procuratore Andrea Papalia è volta ad accertare le cause dell’inquinamento della foce del Fiume Pescara. Il fronte dell’inchiesta mira anche ad accertare il mancato utilizzo delle vasche di equalizzazione esterne al Depuratore Comunale di Via Raiale mai entrate in funzione che avrebbero costituito un volume di accumulo per le acque di prima pioggia, fortemente inquinate, evitando lo scarico degli scolmatori direttamente alla foce del fiume Pescara. Oggi intanto i Carabinieri Forestali del Nucleo Investigativo di Pescara e della Stazione di Torre dei Passeri hanno posto sotto sequestro, per ordine del  Gip Nicola Colantonio, uno scarico di un centro di autodemolizione nei pressi di Rosciano, che scaricava i reflui derivanti dalla lavorazione direttamente sulla sponda del fiume Pescara con valori di idrocarburi pesanti e zinco superiori di oltre 100 volte i limiti di legge.http://allnews24.org/inquinamento-mare-pescara-indagati-due-dirigenti-aca/

Londra Smentito il riconoscimento dell’assalitore fornito dopo il blitz: “Non è un imam già arrestato in passato”, in edicola su Il fatto quotidiano del 23 marzo 2017

Londra
Il kamikaze rudimentale terrorizza Westminster
Quattro morti – Un uomo investe con un’auto i pedoni sul ponte del Parlamento, poi accoltella un agente e viene abbattuto. La premier May portata in salvo

di Caterina Soffici
Porno per porno di Marco Travaglio
Il Comitato Procacciamento Voti Gratis a Grillo (Cpvgg), riunito in permanenza ormai da quattro anni in Largo del Nazareno (o, visti i sondaggi, Stretto del Nazareno), ha deciso all’unanimità di procedere a una severa autocritica: malgrado gli sforzi profusi dal 2013, i 5Stelle non hanno ancora raggiunto il 40% necessario per governare da soli: l’ultimo […]

Il sabato nero
E Roma si spaventa di più tra capi di Stato e cortei
Per il Vertice bonifica delle strade, 5 mila agenti, artificieri, cani, telecamere attive già da domani: monitorati alcuni gruppi di “Eurostop”. Nessuna minaccia specifica di attentati

di Valeria Pacelli
Affari
Business della difesa e outlet, riecco Lotti e Tiziano Renzi
Le intercettazioni – Il manager che puntava alla Vitrociset vantava appoggi governativi. E il “babbo” gioiva perché il Pd avrebbe favorito il progetto pugliese

di Pierluigi G. Cardone e Gaia Scacciavillani
Autodifesa
Vitalizi, furbata Pd: restano col taglietto triennale ai “ricchi”
Alla Camera – Bocciata la proposta M5s per estendere agli onorevoli la Fornero, ma arriva la sforbiciata del 10% sopra i 70mila euro l’anno

di Tommaso Rodano
COMMENTI

Il peggio della diretta
Rai, la mission “Parliamone sabato” e i falsi Torquemada
È una rappresentazione surreale dell’Italia del 2017, dice il presidente della Rai Monica Maggioni a proposito del “processo” alle donne dell’Est. La presidentessa dice bene, così bene che il talk Parliamone sabato è stato chiuso d’imperio, mentre la politica lo condanna all’unanimità: Laura Boldrini (una presidentessa tira l’altra), Roberto Fico, Laura Puppato, fino a Mara […]

Di Nanni Delbecchi
La vera Europa è extra comunitaria
Europa? Chi era costei? Da dove veniva? E come è possibile che sia toccata a lei la sorte di diventare l’eponima del nostro continente? Per quanto possa sembrare paradossale Europa non era europea, era una principessa fenicia di Tiro, città che si trova nell’odierno Libano. Insomma, oggi Europa sarebbe una extracomunitaria, a rischio, se venisse […]

Di Emanuele Greco
Fatti di vita
Della decadenza, dagli aventinisti fino a Minzolini
Perfino una bruttissima pagina di storia parlamentare come quella che ha appena visto protagonista il Senato (la mancata decadenza di Augusto Minzolini, condannato per peculato a due anni e sei mesi e interdetto per lo stesso periodo dai pubblici uffici) può portare a qualche interessante riflessione. Piccola premessa: i difensori di Minzolini – dopo aver […]

Di Silvia Truzzi
POLITICA

procura di Latina
“Forconi” perquisiti, l’accusa: associazione per delinquere
Diciotto perquisizioni sono state eseguite ieri dalla Digos in diverse provincie italiane, in esecuzione di un decreto della Procura di Latina, nei confronti di esponenti del movimento “9 dicembre Forconi”. L’indagine è partita dal documento “Ordine di cattura popolare”, consegnato nei mesi scorsi dai “Forconi” a diverse procure italiane e diffuso sui social. Lo scorso […]

di A. Pall.
Portfolio
D’Alema: “Sarebbe bello il 51%”
Il nuovo simbolo – Svelato il logo degli scissionisti di “Articolo Uno-Mdp”

di A cura di fd’e
Il lutto
La morte di Reichlin, tra le “macerie” della sinistra italiana
1925-2017 – Partigiano, togliattiano e ingraiano nel Pci è stato il comunista della parola. Il 4 dicembre votò “No”

di Fabrizio d’Esposito
ECONOMIA

Da Roma a salerno
False attestazioni per i lavori pubblici: cinque arresti
I finanzieridel Nucleo Speciale Anticorruzione della Guardia di Finanza di Roma, coordinati dalla Procura della Repubblica, ieri hanno eseguito cinque ordinanze di custodia cautelare domiciliare e due misure interdittive dall’esercizio di attività imprenditoriali e professionali nei confronti di altrettanti indagati nell’ambito del filone di inchieste incentrate sull’illecito rilascio di attestazioni SOA, ossia le certificazioni obbligatorie […]

di RQuotidiano
Grandi opere
“Turbativa da 500 milioni”: indagato Salini
Terzo valico – L’ad del gruppo e le ombre su 4 gare. La replica: “Nessuna ingerenza”

di Ferruccio Sansa
I nuovi verbali
Eni, il complotto e il mistero delle voci su Renzi&Mossad
Nelle carte dell’inchiesta archiviata a Milano l’ex manager Armanna dice: “Mi offrirono 2 milioni per diffondere notizie false sui finanziamenti dei servizi segreti israeliani”

di Antonio Massari
ITALIA

La caduta dall’hotel
Morì in gita all’Expo, i genitori: “Indagate sui sei compagni”
Il legale dei genitori di Domenico Maurantonio, lo studente padovano di 19 anni che il 10 maggio 2015 precipitò dal quinto piano dell’hotel dove alloggiava insieme ai suoi compagni di classe, in gita a Milano per l’Expo, hanno indicato nella loro istanza di opposizione all’archiviazione sei ragazzi come presunti responsabili di ciò che accadde. È […]

di RQuotidiano
Preso Vottari, il boss-mente della strage di Duisburg
Un bunker nascosto dentro un altro bunker che era stato già scoperto dalle forze dell’ordine. Santo Vottari era ricercato da 10 anni ed è stato arrestato ieri mattina dai carabinieri nella sua abitazione in contrada Ricciolio di Benestare, nella Locride. Finisce così la latitanza del boss di San Luca, uno dei protagonisti della faida di […]

di lu.mu.
belpaese?
Colosseo, il maxi-restauro all’azienda che paga mazzette
Il filo rosso col ministero e i ribassi del 30%. Il Mibact e i 3,5 milioni alla Cobar, finita in un’inchiesta sul museo di Reggio Calabria

di Lucio Musolino
MONDO

Iraq
Mosul, civili in fuga fra fuoco incrociato
Medici senza frontiere: “Ci sono 180 mila sfollati”

di RQuotidiano
Ucraina
Bombe e canzoni: guerra totale Kiev-Mosca
Eurovision – Vietata l’esibizione a Julia, star russa in sedia a rotelle. Per gli 007 l’ingresso è “illegale”

di Andrea Valdambrini
Francia
Fillon, Le Pen & C. Torbidi rapporti all’ombra dell’Eiffel
Il “Canard”: il FN paga Chatillon, indagato e antisemita Affare Total, i socialisti chiedono al Républicain di mollare

di Luana De Micco
CULTURA

CIAK SI GIRA
Mezzogiorno di nuovo musa per Ozpetek (14 anni dopo)
Dopo “Rosso Istanbul”, il regista italo-turco sarà sul set a maggio per “Napoli velata”

di Fabrizio Corallo
NELLE SALE
Il senso dell’uomo su un’isola deserta: una tartaruga può salvare la vita
L’incontro animato e ben riuscito tra un regista olandese e lo Studio Ghibli. La valenza sociale di “I am not your Negro”

di RQuotidiano
Il libro
“Antipatico e incapace di stare al mondo Sono Gabriele Lavia”
Testimonianze, fotografie e ricordi del “prim’attore” per eccellenza, colui che già a tre anni scelse il palcoscenico. Un “perfezionista esasperante” che però, alla fine, “ha sempre ragione”

di Camilla Tagliabue di  | 23 marzo 2017 http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/03/23/in-edicola-sul-fatto-quotidiano-del-23-marzo-smentito-il-riconoscimento-dellassalitore-fornito-dopo-il-blitz-non-e-un-imam-gia-arrestato-in-passato/3469845/

mercoledì 22 marzo 2017

Acqua: Papa, tutelarla come bene di tutti Valorizzare i suoi significati religiosi e proteggere foreste

http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/acqua/2017/03/22/acqua-papa-tutelarla-come-bene-di-tutti_200e02a9-99ee-4f36-925d-faa378ae16f0.html

Acqua: Onu, è risorsa preziosa, trattarla e riusarla Oggi Giornata mondiale; depurarla e recuperare sottoprodotti

http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/acqua/2017/03/22/acqua-onu-e-risorsa-preziosa-trattarla-e-riusarla_79e4418d-6fe7-4d32-a185-4c66f89152c1.html

Unicef, 600 mln bimbi con scarso accesso all'acqua nel 2040 Esaurimento fonti acqua potabile e clima minacciano vita e benessere dei più piccoli

http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/acqua/2017/03/22/unicef-600-mln-bimbi-con-scarso-accesso-allacqua-nel-2040_97214302-bc57-4f1e-a3ef-c045295f3edd.html

Giornata Mondiale dell'acqua: 600 milioni di bambini con scarso accesso all'acqua nel 2040 Galletti, l'acqua è pubblica, la gestione è un'altra cosa

http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/acqua/2017/03/22/unicef-600-mln-bimbi-con-scarso-accesso-allacqua-nel-2040_5366e0b1-9b6b-4755-9723-f176a353d72d.html

De Vincenti,da governo 4,5 mld per rete idrica e depurazione "Primi interventi partiti, andiamo avanti in questa direzione"

http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/acqua/2017/03/22/de-vincentida-governo-45-mld-per-rete-idrica-e-depurazione_219074c2-4a86-4dc3-a418-65a209e8e2b4.html

Galletti, l'acqua e' pubblica, la gestione e' un'altra cosa Su depurazione abbiamo governance e risorse

http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/acqua/2017/03/22/galletti-lacqua-e-pubblica-la-gestione-e-unaltra-cosa_9e17ecea-286f-4821-88bd-020b4cbf8b74.html

Acqua: Utilitalia, il segreto è riusarla e valorizzare fanghi Valotti,in Italia leggi regionali differenti complicano processo

http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/acqua/2017/03/21/acqua-utilitalia-il-segreto-e-riusarla-e-valorizzare-fanghi_55fcc206-2f9f-4704-866d-bb9cb069a529.html
Ogni anno in Europa - secondo dati dell'Unione Europea - vengono trattati più di 40 mila milioni di metri cubi di acque reflue, ma ne vengono "riusati" soltanto 964 milioni…
ANSA.IT

MAGLIANO ROMANO Rifiuti, la nuova discarica e la funzionaria che si autorizza da sé La procura indaga sul via libera alle modifiche dell’impianto della Idea4. Il pm manda i carabinieri in Regione. Gli abitanti dell’area temono una nuova Malagrotta

di Fulvio Fiano http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/17_marzo_21/rifiuti-nuova-discarica-funzionaria-che-si-autorizza-se-magliano-romano-malagrotta-b533742c-0e6b-11e7-bc58-c287e833415a.shtml#
E qui entra in gioco la dirigente regionale Flaminia Tosini, che l’1 luglio come direttore dell’area tutela del suolo chiede all’ufficio Via se l’intervento che lei ha approvato in prima istanza deve essere sottoposto alla valutazione e il 27 settembre si risponde da quello stesso ufficio, passato intanto sotto la sua direzione, che «la discarica in argomento» si inquadra in una categoria esente. L’esposto portato in procura dal Comitato Bacino Valle del Treja diffida ad andare oltre e questo è solo uno dei passaggi evidenziati e che se trovassero conferma aprirebbero la strada a pesanti contestazioni penali. «Sembrano mancare le necessarie valutazioni ambientali sia di impatto del progetto complessivo, cioè sui tre procedimenti di modifica dei codici, di deroga sui valore limiti di ammissibilità dei rifiuti, sull’impianto di percolato, sia di incidenza sulla Rete Natura 2000, su cui pesa una pesante procedura di infrazione comunitaria», accusa l’avvocato Vanessa Ranieri che assiste il comitato presieduto da Jonas Clementoni. Tra le persone che si chiede di ascoltare come testimoni, oltre alla catena di funzionari regionali, c’è anche Fabio Ermolli, dirigente dell’Arpa Lazio, già indagato, e poi prosciolto, nell’inchiesta Cerroni.
«Si tratta di modifiche non sostanziali che saranno valutate nel merito dai giudici — argomenta la Tosini —. Abbiamo già accolto alcune obiezioni del Tar. Il via libera al percolato? Il sito è pensato per i rifiuti speciali ed è impermeabilizzato, l’acqua piovana potrebbe ristagnare. Al momento non ci sono indicazione sulla discarica che sostituirà Malagrotta, per quella bisogna attendere il piano rifiuti».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scalea, l’aeroporto sul letto del fiume. Gli ambientalisti: “Una speculazione, fermatevi”

La Regione Calabria finanzia uno scalo fra la Riviera dei Cedri e la costa di Maratea. Italia Nostra e Legambiente presentano una denuncia al Ministero dell’Ambiente: “Non potrà mai funzionare, è rischioso e contro le leggi. Ecco le foto dello scandalo”

Che vuoi che sia un po’ di glifosato

di Patrizia Gentilini 20 marzo 2017
Per l’Europa il glifosato – il noto erbicida della Monsanto – non è cancerogeno. A leggere i titoli di alcuni “grandi” media non è neanche dannoso. In realtà, perfino l’Echa, l’Agenzia europea per le sostanze chimiche (tra i cui dipendenti molti hanno lavorato per l’industria chimica…), non solo ha riconosciuto che provoca seri “danni agli occhi” ed è “tossico con effetti duraturi sulla vita in ambienti acquatici”, ma ha comunque fornito un parere senza considerare l’esposizione alla sostanza. Al momento della sua immissione sul mercato, ricorda l’ematologa Patrizia Gentilini, il glifosato era stato propagandato come una molecola assolutamente sicura, nociva solo per le “erbacce” che disseccava, immediatamente degradabile, che non comportava rischi di alcun tipo né per l’ambiente né per le persone. Il parere formulato dall’Echa, per altro, ha considerato anche studi (non pubblicati) dell’industria produttrice. Come ha prontamente replicato l’Agenzia per la ricerca sul cancro, questo non inficia la classificazione di “cancerogeno probabile”. Due cose sono certe. La prima: dietro questa molecola (strategica anche per la produzione di Ogm) continuano a muoversi interessi enormi (è l’erbicida più venduto al mondo e in Italia), specie ora che la Monsanto sta per confluire nella Bayer. La seconda: oggi la battaglia contro il glifosato è diventata il simbolo di una lotta più ampia contro l’agricoltura industriale di cui tutti dovremmo occuparci, a cominciare dalla nostra spesa quotidiana
di Patrizia Gentilini*
Il 15 marzo 2017 l’Echa, l’Agenzia europea per le sostanze chimiche, ha dichiarato che il glifosato – il noto erbicida della Monsanto – non è cancerogeno e non provoca mutazioni genetiche, riconoscendo tuttavia che provoca seri “danni agli occhi” ed è “tossico con effetti duraturi sulla vita in ambienti acquatici”.
Conclusioni quindi abbastanza simili a quelle cui già l’Efsa nel novembre 2015 era pervenuta dichiarando che “improbabile” che il glifosato fosse cancerogeno. La decisione dell’Echa era nell’aria e non ha quindi destato troppa sorpresa, ma è comunque interessante analizzarla in dettaglio. Va ricordato che al momento della sua immissione sul mercato il glifosato era stato propagandato come una molecola assolutamente sicura, nociva solo per le “erbacce” che disseccava, immediatamente degradabile, che non comportava rischi di alcun tipo né per l’ambiente né per le persone. Già il fatto che ora se ne riconosca una tossicità duratura per l’ambiente acquatico la dice lunga sulle rassicurazioni a suo tempo fornite.
ARTICOLI CORRELATI
Del resto è innegabile che glifosato e il suo metabolita Ampa siano le sostanze più presenti nelle acque superficiali e profonde della Lombardia – l’unica regione che sistematicamente le ricerca. Le molecole tuttavia sono ampiamente presenti anche nelle acque di Toscana ed Emilia Romagna dove solo negli anni più recenti sono state ricercate. In Emilia Romagna su venti campionamenti esaminati nel 2016 solo tre rientrano nel limite di 0,1µg/l e le peggiori situazioni si sono riscontrate nel canale Fossatone a Cesenatico  con  1 ,2 µg/l di glifosato e a Ravenna dove l’Ampa raggiunge 6,1 µg/l.
Il recente parere formulato dall’Echa ancora una volta  ha considerato anche studi non pubblicati, non sottoposti a revisione e condotti dall’industria produttrice e – comunque come ha prontamente replicato la Iarc (Agenzia per la Ricerca sul Cancro) questo non inficia la classificazione di “cancerogeno probabile“(2A) del marzo 2016 dalla stessa Iarc.
Inoltre, come ammette la stessa Echa, il parere è basato “esclusivamente sulle proprietà dannose della sostanza. Non tiene conto della possibilità di esposizione alla sostanza e quindi non tratta dei rischi di esposizione”. Questa  affermazione è veramente paradossale perché non può essere considerato rassicurante il fatto che il glifosato non induca in modelli sperimentali il cancro o mutazioni genetiche, senza che sia stata valutata l’esposizione prolungata e “a piccole dose” quale quella cui sono sottoposti non solo gli agricoltori, ma anche i consumatori dal momento che il glifosato si ritrova ormai comunemente anche negli alimenti.
Di fatto sono proprio queste  esposizioni a rappresentare un rischio per la salute delle persone, specie delle frange più vulnerabili quali donne in gravidanza e bambini, che quindi non sono stati tenuti in alcun conto. Non va infine dimenticato che alcuni membri della commissione dell’Echa presentano potenziali conflitti di interesse avendo lavorato anche per l’industria chimica.
Comunque, a parte l’effetto cancerogeno, sono purtroppo molti altri i rischi per la salute umana correlati alla molecola: in particolare nella formulazione commerciale agisce anche come interferente endocrino e può influenzare l’apoptosi in cellule placentari umane. Secondo un altro recente lavoro il glifosato, rappresenta un fattore di rischio anche per la celiachia e numerose altre patologie attraverso modificazioni del microbioma intestinale (in particolare di  lactobacilli e bifidobatteri). Si indurrebbero così infiammazione, malassorbimento, allergie alimentari, intolleranza al glutine, diminuita sintesi di vitamine e acido folico.
Una vasta opposizione sociale è già da tempo in atto contro l’uso di questa sostanza: in Italia è presente da oltre un anno una coalizione di quarantacinque grandi associazioni ambientalisti e anche in Europa l’8 febbraio scorso è sta avviata una Ice (Iniziativa Cittadini Europei) di valore giuridico con l’obiettivo di spingere la Ue a vietarla definitivamente. È necessario raggiungere 1.000.000 di firme nei prossimi mesi in tutta Europa e già oltre 400.000 sono state raccolte. Qui si può sottoscrivere, unitamente agli estremi di un  documento di identità.
Dietro questa molecola si muovono interessi enormi, specie ora che la Monsanto sta per confluire nella tedesca Bayer e non va dimenticato cheglifosato è strategico nella produzione di organismi geneticamente modificati (Ogm) quali mais, soia colza resi resistenti all’erbicida, che quindi può essere usato in dosi ancora più massicce.
La battaglia contro il glifosato è comunque ormai chiaramente diventata il simbolo di una guerra più ampia contro l’agricoltura industriale. Fortunatamente sta sempre più emergendo, anche nella comunità scientifica, la necessità di un nuovo concetto di agricoltura in grado di preservare la qualità dei suoli, la salubrità del cibo e quindi della salute umana.
Anche un altro recentissimo lavoro non solo rafforza questo concetto, evidenziando che la sostenibilità ambientale deve improrogabilmente entrare nel calcolo della sostenibilità delle produzioni agricole affinché questa possa essere considerata attuabile e realistica, ma mette anche in seria discussione la necessità, data per scontata dal mondo scientifico, di dover raddoppiare le quantità di cibo entro il 2050 per garantire alimenti a tutta la popolazione mondiale e da sempre invocata per giustificare l’agricoltura industriale.
* Oncoematologa a Forlì, Patrizia Gentilini fa parte del Comitato Scientifico Isde e di Medicina democratica ed è tra i primi firmatari di questo appello Siamo angosciati. Il grido dei medici. Questo articolo è apparso su un blog del fattoquotidiano.it ed è qui pubblicato con l’autorizzazione dell’autrice
VEDI ANCHE: Campagna europea per vietare il glifosato http://comune-info.net/2017/03/vuoi-sia-un-po-glifosato/

Giornata mondiale dell’acqua, a rischio quella potabile per quasi un miliardo di persone. Problema in Italia è depurazione

A causa della scarsità della risorsa, in Nigeria, Sud Sudan, Somalia e Yemen, è in corso la peggiore crisi alimentare dal secondo dopoguerra a oggi in Nigeria, Sud Sudan, Somalia e Yemen, Paesi devastati dai conflitti armati. Appello dell'Onu per il recupero dei reflui domestici e industriali http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/03/22/giornata-mondiale-dellacqua-a-rischio-quella-potabile-per-quasi-un-miliardo-di-persone-problema-in-italia-e-depurazione/3467709/